Black Panther – In India viene censurata una parola

Black Panther censurato in India

Black Panther sta piacendo alla quasi totalità dei fan. I suoi numeri al botteghino sono molto alti e ovviamente ai Marvel Studios sono tutti contenti. In India però il film è stato censurato per una sola parola che durante la visione i fan indiani non possono sentire perché il volume viene tolto in quel frangente.

La parola incriminata

In una scena tra T’Challa (Chadwick Boseman) e M’Baku (Winston Duke) viene pronunciata una parola che è stata insonorizzata. Si tratta della parola “Hanuman”.

A un certo punto del discorso M’Baku dice “Glory to Hanuman” che è una divinità per il popolo di M’Baku (i jabari). Per gli indiani Hanuman è anche una divinità dell’induismo. Infatti Lord Hanuman è una divinità che ha le sembianze di una scimmia. Il gorilla tra le altre cose è il simbolo dei Jabari in Black Panther e nei fumetti M’Baku è soprannominato l’uomo-scimmia (Man-Ape). Questo riferimento alla scimmia che oggi può sembrare una offesa è stata rimossa dal film, mentre è rimasta la divinità Hanuman.

Il Motivo

Il CBFC, ovvero il Central Board of Film Certification in India ha deciso che la parola Hanuman doveva essere insonorizzata durante la visione perché potrebbe “urtare la sensibilità religiosa” degli spettatori indiani.

Ovviamente i giovani fan indiani della Marvel hanno manifestato il loro disappunto sui social.

Fonte: CB

Infine i nostri suggerimenti

Per continuare a parlare di Black Panther e dell’Universo Marvel vi invitiamo a iscrivervi al nostro gruppo ufficiale Facebook cliccando su questo link: https://goo.gl/WuhBNo.

Vi invitiamo inoltre nel nostro nuovo canale YouTube dove vengono caricati ogni settimana contenuti esclusivi: https://goo.gl/hpQxd2

776 views

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *